Agricoltura Primo piano

Contributi alle imprese agricole per la moria dei kiwi

A sostegno di tutti gli agricoltori della provincia di Latina che hanno subito danni per la moria del kiwi: la regione Lazio ha pubblicato il bando da 4 milioni che permette l’attuazione di diversi interventi per la protezione della produzione di kiwi, arrivando anche alla riconversione della produzione. I contributi previsti dalla legge regionale 30 dicembre 2020, n 25 “Legge di Stabilità regionale 2021”, anticipano le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020, ai fini dell’attuazione della Delibera CIPE del 28 luglio 2020, n. 3.

Saranno ritenute ammissibili esclusivamente le domande presentate da soggetti per i quali non è stata superata la soglia prevista di € 25.000, di aiuti concessi in regime “de minimis” nell’arco di tre esercizi finanziari. Nel calcolo del plafond “de minimis” deve essere presa in considerazione sia l’azienda che ha richiesto l’agevolazione sia l’eventuale insieme delle imprese collegate a questa che, sulla base della definizione riportata nell’articolo n.2 comma 2 del Reg. (UE)n.1308/2013, costituiscono l’“impresa unica”. Nel caso in cui all’impresa siano già stati concessi aiuti in regime “de minimis” ai sensi del Reg.UE n. 1408/2013, potrà essere concedibile la quota residua fino alla soglia massima di €25.000.

Le spese ammissibili sono tutte quelle sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda per la realizzazione degli interventi sopra richiamati. Le domande devono essere presentate, entro le ore 23:59 del 18 dicembre 2021. Qualora il termine venga a scadere in un giorno festivo lo stesso si intende protratto al primo giorno lavorativo immediatamente seguente. Le domande di sostegno, complete di tutta la documentazione richiesta in allegato, devono firmate digitalmente dal legale rappresentante o titolare dell’azienda, devono essere presentate esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) inviate all’Area Decentrata Agricoltura (ADA) competente per territorio sulla base della localizzazione prevalente degli impianti di kiwi per i quali si richiede il sostegno, e per conoscenza alla Direzione Regionale Agricoltura, promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Caccia e Pesca, Foreste.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.