Food Primo piano

Le confetture di cactus conquistano il mercato italiano

Le confetture di cactus conquistano il mercato italiano

Dalle Canarie arrivano importanti novità e affascinanti opportunità sulle confetture di cactus che sugli aspetti nutrizionali stanno generando una continua scoperta di prodotti e sapori nuovi. Ad esempio, grazie ai venti Alisei che soffiano dal continente africano, si disegna un clima mite nell’isola di Fuerteventura con temperature minime di 16-17°C e con temperature massime di 24°C. Si raggiungono poi picchi di 28-29°C nei mesi di settembre-ottobre. Queste temperature insieme alla scarsità di piogge, favoriscono la crescita di specie autoctone di cactus. Riguardo la composizione lipidica ritroviamo 3 principali acidi grassi: palmitico, linoleico ed oleico. L’acido linoleico appartenente ai grassi Omega-6 ha un effetto ipocolesterolemico mentre l’acido Omega-3 linolenico è noto per essere benefico per la salute, le malattie cardiovascolari, le condizioni infiammatorie, il disturbo autoimmune e il diabete. Inoltre, numerosi sono i benefici salutari derivanti dal consumo di confetture di cactus. Un esempio è il Cactus grandiflorus, ricordato per le sue proprietà cardiache, stimolanti e diuretiche, esplicate da un mix di principi attivi noti come cactina e ordenina. La cactina è utilizzata nel trattamento dell’insufficienza cardiaca derivata da un eccesso di caffeina o tabacco o causata da disturbi nervosi; l’ordenina è un tonico cardiaco e ha capacità ipotensive. Inoltre, è utilizzata anche nel trattamento della diarrea.
L’uso di questi principi attivi è accolto anche dall’omeopatia: si usa la tintura madre di sommità fiorite e dei rami come coadiuvante per dismenorree e disturbi a livelo vescicale. l Cactus, come altri alimenti come le mele, contiene una sostanza chiamata pectina, che è uno dei migliori alleati del nostro corpo per tenere a bada il colesterolo. Nel caso del Cactus, la pectina si trova intorno alle pareti interne della pianta. Secondo uno studio condotto dai laboratori BioSerae, mangiare foglie disidratate di cactus nopal aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo e fa anche bene a quello leggermente superiore alla norma. Inoltre, riduce la quantità di glucosio nel sangue.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.