Biologico Normative

Riduzione periodo di conversione biologico

Riduzione periodo di conversione biologico

Molti produttori non sanno che è possibile avvalersi di una riduzione del periodo di conversione.

Nel caso l’azienda possa dimostrare, tramite relazione tecnica ed altre evidenze documentali, di non aver impiegato prodotti non conformi con il metodo di agricoltura biologica per un periodo antecedente, almeno 2 anni, alla data di notifica, potrà presentare istanza al proprio OdC che procederà all’istruttoria del dossier.

Sarà effettuata una specifica verifica ispettiva con annesso campionamento, quindi verrà redatta una relazione che sarà inviata all’ente regionale di competenza. Quest’ultimo avrà il compito di concedere o meno, la riduzione del periodo fissando la data di completamento del periodo di conversione (entro 60 gg) e, di conseguenza, dell’inizio della commercializzazione dei prodotti con le indicazioni all’agricoltura biologica.

Il costo della pratica per l’azzeramento o riduzione del periodo di conversione è compreso a seconda dell’OdC dai 100 ai 500 euro + iva a cui si aggiungono eventuali costi di analisi e l’elaborazione della relazione tecnica da parte di un professionista abilitato.

La descrizione dell’iter ed i tempi sono indicati dall’allegato 4 al DM 6793.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.