PSR Campania comunica

Vinitaly, successo della Campania all’edizione della ripartenza

Nel corso del Vinitaly, che si è concluso mercoledì 13 aprile, grande interesse hanno riscosso le presentazioni dei progetti d’innovazione finanziati dal Psr Campania.

La lunga carrellata è iniziata nella giornata inaugurale del 10 aprile con ViteResZero (“Gestione dei vigneti a residuo zero e uso innovativo delle risorse idriche”) per proseguire l’indomani con gli incontri dedicati a Vibris (“Vini bianchi a ridotto contenuto di solfiti, longevi e di elevata qualità sensoriale”), Precivit (“Nuove tecnologie per la viticoltura di precisione”), Indigena – Sannio Camaiola, Favinni (“Studio della specificità analitica delle uve Falanghina da singoli vigneti e valutazione dei principali fattori coinvolti nell’espressione qualitative dei vini da esse prodotti”) e Rulab (“Rural Living Labs per l’innovazione dei territori rurali interni della Campania”).

Il 12 aprile è stata poi la volta di Innfares (“Terroir intelligenti del Sannio – Innovazioni per una falanghina resiliente”) e Grease (“Modelli sostenibili di coltivazione del vitigno Greco: efficienza d’uso delle risorse ed applicazione di indicatori della ‘Footprint family’”).

In un post pubblicato su Facebook la Regione Campania ha tracciato un bilancio della partecipazione alla 54esima edizione del salone internazionale dei vini e distillati, a partire dal boom di visitatori registrato dal l Padiglione Campania con 220 aziende rappresentative di cinque territori: Irpinia, Sannio, Terra di Lavoro, Napoli, Costa d’Amalfi e Cilento.

Nel post si legge che “l’edizione della ripartenza in presenza con numeri importanti – 4.400 aziende, 19 nazioni e oltre 700 top buyer da 50 paesi – ha confermato il trend in crescita per la produzione vitivinicola regionale, soprattutto quella legata all’elevato tasso di occupazione delle sale Procida e Vesuvio con un ricco programma di attività, un exhibit olografico di promozione dei vitigni autoctoni campani, il maxiledwall di promozione del territorio e l’imperdibile Enoteca regionale”.

Sempre il post ha rimarcato “l’ampia partecipazione alle masterclass, degustazioni e conferenze stampa che hanno animato i quattro giorni dopo gli anni di stop forzato a causa del Covid-19” oltre al “grande successo per gli incontri BtoB con delegazioni di buyer provenienti dal Canada, Stati Uniti e Nord Europa che hanno apprezzato, oltre alle produzioni regionali, l’organizzazione e la tecnicità degli incontri di degustazione organizzati dalla Regione Campania con il supporto dell’Ais Campania”.

“Molto suggestiva – conclude il post di Palazzo Santa Lucia – la proiezione olografica che, all’interno dello stand Campania, tramite un’attrice con i tipici abiti dello stile pompeiano, valorizza i principali vitigni campani sopravvissuti alla filossera e che regalano ancora oggi i migliori vini”.

L’appuntamento con la prossima edizione del Vinitaly è dal 2 al 5 aprile 2023, sempre a Verona.

 

Leggi anche

L’articolo Vinitaly, successo della Campania all’edizione della ripartenza proviene da PSR Campania Comunica.

https://psrcampaniacomunica.it/news/primo-piano/vinitaly-successo-della-campania-alledizione-della-ripartenza/

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.