PSR Campania comunica

Progetto collettivo di sviluppo rurale: la ripartenza di Baselice

Il Comune di Baselice, insieme ad alcuni soggetti privati che operano sul suo territorio, è tra i beneficiari del Progetto collettivo di sviluppo rurale del Psr Campania 14-20, che mette insieme le tipologie d’intervento 7.6.1 “Riqualificazione del patrimonio architettonico dei borghi rurali, nonché sensibilizzazione ambientale” (Operazione B “Riqualificazione del patrimonio rurale architettonico dei borghi rurali” – Intervento 1 “Progetto collettivo di sviluppo rurale) e 6.4.2 “Creazione e sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali”.

Grazie al contributo (a valere sulla tipologia 7.6.1) ricevuto dalla Regione Campania, il Comune di Baselice – soggetto capofila del Progetto collettivo – ha realizzato un’importante azione di riqualificazione del tessuto urbano, culturale e turistico del borgo medievale implementando interventi volti al recupero della viabilità e di piazze, slarghi, vicoli, scalinate nonché al ripristino dei sottoservizi.

Invece, le risorse (a valere sulla tipologia 6.4.2) erogate dalla Regione hanno consentito ad alcune micro e piccole aziende di avviare e/o sviluppare, nel borgo di Baselice, attività extra-agricole, in particolare nel settore turistico.

Tali investimenti, sia pubblici che privati, rappresentano una buona pratica di spesa delle risorse immesse nel Psr Campania dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (Feasr).

Attraverso il Progetto collettivo di sviluppo rurale del Psr, l’Amministrazione regionale, agendo in continuità con quanto già avviato nei precedenti cicli di programmazione, interviene nelle aree interne a rischio di abbandono (nello specifico, nelle macro-aree C e D individuate nel Programma) con una duplice azione:

– da un lato, favorisce la creazione di nuovi poli di attrazione turistica finanziando gli interventi di riqualificazione del patrimonio storico-architettonico dei borghi rurali posti in essere da Amministrazioni comunali con popolazione residente non superiore ai 5mila abitanti (tipologia d’intervento 7.6.1 operazione B1);

– dall’altro, stimola la creazione di nuove opportunità di reddito e occupazione sostenendo l’avvio e/o lo sviluppo di attività extra-agricole (con sede nei borghi rurali oggetto degli interventi di riqualificazione) negli ambiti turistico, commerciale, artigianale e dei servizi da parte sia di micro e piccole imprese che forniscono servizi alla persona, sotto qualsiasi forma giuridica, sia di persone fisiche (tipologia d’intervento 6.4.2).

L’obiettivo ultimo è quello di rivitalizzare le aree interne a maggiore rischio di marginalizzazione e desertificazione.

Per saperne di più sul Progetto collettivo di sviluppo rurale clicca QUI

https://psrcampaniacomunica.it/stories/progetto-collettivo-di-sviluppo-rurale-la-ripartenza-di-baselice/

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.