Agricoltura Finanza Primo piano

Ismea investe: un nuovo strumento finanziario per la filiera agricola

Ismea investe: un nuovo strumento finanziario per la filiera agricola

Ismea investe è il nuovo strumento finanziario presentato al Macfrut, il salone professionale del fruit&veg. Obiettivo: sostenere i progetti di sviluppo proposti dalle società di capitali, anche in forma cooperativa, dal potenziale remunerativo più elevato. Parco dei beneficiari: tutta la filiera, dalla produzione agricola alla trasformazione, fino a logistica e distribuzione. Solo pesca e acquacoltura restano fuori dal recinto. Nel ventaglio di Ismea arrivano così strumenti come equity e quasi equity, prestiti obbligazionari e strumenti finanziari partecipativi (tra i due e i 20 mln di euro); il tutto costruito su misura in base al progetto proposto dalla società e al rating ad essa attribuito da un ente terzo. Si tratta, dunque, di interventi finanziari non agevolati, ma a tasso di mercato.

A seconda del tipo di proponente e delle possibilità di remunerazione del progetto, Ismea propone al beneficiario strumenti diversi: prestiti obbligazionari, acquisto di nuove azioni, acquisti partecipativi, finanziamenti “mezzanini” consistenti in una parte di prestiti e in parte iscritti in bilancio a patrimonializzazione. Tempi e modalità del way-out, cioè dell’uscita di Ismea dall’investimento, vengono cucite su misura in base al proponente e alla caratteristica dell’operazione. Sostanzialmente, un soggetto terzo emette un rating e, attraverso di esso, colloca il beneficiario in una classe di rischio. Rispetto a questo rating vengono definite le soglie di rendimento minimo e massimo, oltre le quali Ismea non va. Questo ventaglio di rendimento viene contrattualizzato: il beneficiario sa che dovrà remunerare Ismea in base a quei target. A differenza dei finanziamenti a copertura, negoziati con le banche e da restituire a rate prefissate, con Ismea parte del credito può diventare equity: ciò consente all’imprenditore di gestire il rapporto, avendo a che fare con un socio di minoranza pubblico, che non persegue gli stessi target di profitto dei fondi di investimento privati. Ne consegue che anche il way out può essere gestito con più gradualità. «Ismea investe» opera come un normale investitore finanziario e le sue istruttorie sono come quelle di una banca.

Ismea Investe è un prodotto che dà una risposta a una delle principali fragilità del sistema aziendale italiano: la sottocapitalizzazione che rappresenta un freno all’accesso al credito e alle politiche di sviluppo e investimento del settore“, ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole alimentare e forestali, Stefano Patuanelli, presentando lo strumento finanziario insieme al presidente dell’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, Angelo Frascarelli, al presidente di Cesena Fiera Renzo Piraccini e al responsabile della Direzione Servizi per le imprese Ismea, Giorgio Venceslai.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.